Approvato in Consiglio Grande e Generale il Progetto di Legge “Protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali”

Comunicato stampa

 

Approvato in Consiglio Grande e Generale il Progetto di Legge “Protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali”

 

La Segreteria di Stato per gli Affari Interni e il Governo hanno intrapreso da mesi un percorso volto all’approvazione di una proposta di legge in materia di protezione dei dati personali, al fine di realizzare l’adeguamento dell’attuale impianto normativo sammarinese al Regolamento UE n. 679 emanato dal Parlamento Europeo nel 2016, direttamente applicabile anche nei confronti degli Stati Terzi all’UE, e quindi anche alla Repubblica di San Marino, a decorrere dal 25 maggio 2018.

La Repubblica ha fatto propria l’esigenza di dotarsi di una normativa efficace in materia di protezione dei dati personali: solo con una forte tutela dei dati e delle informazioni personali, infatti, si costruisce una società dell’eguaglianza, senza discriminazioni e si difende la società della libertà.

Il Segretario di Stato per gli Affari Interni Guerrino Zanotti conferma la volontà di permettere alla nostra Repubblica di inserirsi fattivamente nella vasta gamma di opportunità che questa legge offre ora e che potrà offrire anche nel futuro, focalizzando altresì l’intervento verso realtà imprenditoriali e titolari del trattamento dati, affinché nei loro confronti vengano adeguatamente garantite opportunità di business connesse alla circolazione dei dati, senza che alterazioni del gioco della concorrenza o rallentamenti nei traffici commerciali possano costituire un pregiudizio ai ricavi d’esercizio.

“L’approvazione della norma non esaurisce certamente le questioni legate a tale tema; saranno necessari ulteriori interventi per nominare i membri dell’Autorità Garante della protezione dei dati personali e per l’avvio del funzionamento dell’Autorità, medesima nonché del relativo Ufficio, che dovranno essere impostati anche dal punto di vista organizzativo e – prosegue il Segretario Zanotti – l’impegno è ad accelerare questa seconda fase.”

Proprio in questa ottica la Pubblica Amministrazione ha già iniziato la fase di formazione in materia con incontri che hanno coinvolto una ampia platea di funzionari, Enti ed Aziende Autonome comprese, in collaborazione con l’Avvocato Nicola Fabiano che è stato il consulente della Segreteria di Stato in fase di stesura del testo di legge, oggi approvato, e al quale il Segretario per gli Affari Interni rinnova i più sentiti ringraziamenti.

 

A tale proposito proprio durante la fase conclusiva del dibattito consiliare lo stesso Segretario Zanotti ha rivolto un ringraziamento non formale a tutto il Consiglio per l’impegno dimostrato e la collaborazione attraverso la quale si è potuto approvare in tempi ragionevoli il corposo progetto di legge.

 

“Voglio inoltre ringraziare – dichiara Zanotti – tutti i collaboratori della Segreteria per gli Affari Interni e in particolare il Direttore di Dipartimento Affari Istituzionali e Giustizia, dottoressa Catia Crescentini, che ha seguito con particolare impegno tutto l’iter di questo fondamentale intervento normativo che allinea il nostro Stato ai dettami della Unione Europea e ai Paesi più progrediti in questo campo. Una precisazione, mi sento in dovere di fare, in merito alle affermazioni fatte dalla Democrazia Cristiana in sede di dichiarazione di voto: il coinvolgimento di tutti i gruppi consiliari c’è stato ancora prima del deposito formale del Progetto di Legge e, successivamente, i primi giorni di luglio, vi è stata una riunione a cui sono stati invitati tutti i membri della specifica commissione consiliare permanente.”

 

San Marino, 13 dicembre 2018